Come identificare l’impatto del Mobilegeddon sul sito: introduzione

L’apocalisse degli smartphone, chiamato anche Mobilegeddon, è stato esiziale per moltissimi siti web che hanno avuto delle penalizzazioni.

L’impatto del Mobilegeddon sui siti web ha avuto una serie di conseguenze abbastanza gravi che hanno causato penalizzazioni. Naturalmente questo si traduce in una riduzione più o meno importante del traffico. Naturalmente è impossibile indicare con certezza in questo algoritmo delle prestazioni poco entusiasmante del proprio sito. Com’è possibile allora accertare questo problema? Esistono dei sintomi e degli strumenti per rilevarli in modo tale da non impiegare risorse inutili. In seguito saranno evidenziate alcune tecniche per rilevarlo in modo assolutamente certo.

Come ormai si saprà molto bene, Google ha deciso di obbligare tutti i web designer a rendere il sito, oppure crearne uno nuovo, ottimizzato per la visualizzazione per i dispositivi mobili. A sua volta, Big G. è stato costretto dall’evoluzione della tecnologia a cambiare le regole visto che il mondo dei dispositivi mobili stanno ricoprendo un ruolo sempre maggiore nelle ricerche su internet. Il Mobilegeddon ha ottenuto quindi un grande impatto nel mondo digitale. Nel proseguo di questa guida verranno presentati una serie molto interessanti di strumenti per rendere il lavoro di analisi dei siti in modo semplice e funzionale. La cosa interessante è che sono completamente gratuiti e, soprattutto, non c’è la necessità di scaricare assolutamente nulla. Questa seconda caratteristica è molto importante poiché è sufficiente una semplice connessione ad internet per poter eseguire le analisi dei siti.

Riusciremo a vedere, in questo modo, qual è il modo più opportuno di effettuare una ricerca del genere. Saranno disponibili inoltre alcuni casi nei quali i test saranno necessari per trovare gli errori presenti nella struttura del sito. Naturalmente gli strumenti più evoluti di questo tipo saranno in grado di fornire consigli molto utili in modo tale da effettuare tutte le contromisure per risolvere i problemi del Mobilegeddon.

Precedente Microsoft Bing: è conveniente usarlo per la SEO? Successivo Come identificare l'impatto del Mobilegeddon sul sito: PageSpeed Insights