La SEO ai tempi delle start up – introduzione

In questo periodo sono moltissime le start up che stanno nascendo e molto spesso diventano casi di successo planetario. La seo ricopre un ruolo importante.

Quando si apre una start up sono moltissime le faccende e le pratiche che devono essere espletate tra documenti, business plan, assunzione di personale, la modulazione degli strumenti e la creazione di siti web ed a volte il problema seo può essere un’ulteriore gravosa incombenza. In questa serie di articoli vi dimostreremo come creare una prima campagna seo senza assoldare un esercito di consulenti quindi in piena autonomia e senza spendere delle cifre dacapogiro.

Anche se il lavoro del posizionamento è quasi infinito e abbastanza impegnativo, è possibile fare in modo di partire con la propria attività già con una buona indicizzazione per far conoscere a quanta più gente i prodotti che la start up mette a disposizione della sua clientela. Proprio in questo contesto risulta essere molto importante cominciare da subito con una campagna seo che comunque è composta da un grande numero di impegni più o meno grandi che possono impegnare pochi minuti oppure alcune ore. Ma quali sono i primi passi fondamentali per una campagna di posizionamento?

La prima mossa è sicuramente l’installazione sul computer di due strumenti gratuiti ma nel contempo molto utili: Google Analytics che verrà spiegato in un secondo momento ed il Google Search Console che può essere trovato a questo indirizzo. Bisogna ricordare che per utilizzare tutti gli strumenti messi a disposizione da Google è necessario prima avere un account Google ed effettuare il login con quello. Altri due importanti passi sono la creazione dei file robot.txt e sitemap.xml. Questi due file, che verranno trattati in seguito con maggiore chiarezza, sono molto utili perché spiegano agli spider del motore di ricerca, nel nostro caso Google, cosa vedere.

Precedente Come identificare l'impatto del Mobilegeddon sul sito: PageSpeed Insights Successivo La SEO ai tempi delle start up - i contenuti