Test my site: nuove funzionalità dell’app di Google

Test my site è un’applicazione molto importante che Big G ci mette a disposizione

Test my site ci mette nelle condizioni di poter rendere il proprio sito web, anche per dispositivi mobili, molto più veloce grazie ad una serie di importanti dritte. Poter contare su un sito internet settato nel modo giusto permette di avere una maggiore velocità del sito e ciò porta ad una migliore visibilità dei contenuti che sono proposti. Bisogna tenere presente che un dispositivo mobile deve per forza offrire un caricamento veloce ed un’organizzazione consapevole dei contenuti in quanto lo schermo può essere anche abbastanza piccolo ma comunque lo è sicuramente rispetto a quello di un computer.

Grazie a Test my site vengono analizzate tutte le caratteristiche del sito e mettendole a confronto con quelle che dovrebbero essere presenti per il sito  dispositivo mobile. Bisogna quindi tenere presente che  questa applicazione di Big G è stata recentemente aggiornata con delle nuove specifiche tecniche e funzionalità in modo da poter rendere molto più semplice l’operazione di controllo e correzione dei vari errori. L’applicazione nello specifico creerà un rapporto nel quale verrà mostrata la velocità del sito anche rispetto ai dati ricevuti rispetto alle rilevazioni precedenti, determinare un punteggio che possa classificarlo in base ai vari elementi reperiti ed infine un rapporto in grado di determinare l’impatto sugli introiti che potrebbe avere rispetto alla velocità di caricamento delle pagine. Tutti questi elementi potranno essere racchiusi in un rapporto completo da distribuire ai membri della squadra.

Risulta molto interessante quindi poter accedere ad un prodotto di grande livello come test my site anche perché comunque è tutto completamente gratuito quindi ciò non va ad impattare in alcun modo con gli utenti. La velocità del sito è strettamente legata con la sua usabilità e quindi con il numero di visitatori che arriveranno e resteranno.

Precedente Apple Search Ads: pubblicità per le app iOS Successivo Marketing online contro marketing tradizionale